La Verità (23/12/20): “Dietro le Foibe nazionalismo e non Comunismo”

Intervista a Marco Petrelli, autore del libro I partigiani di Tito nella Resistenza Italiana, che analizza la figura di Josip Broz e il suo progetto politico durante e dopo la Seconda guerra mondiale. «Il comunismo può essere stato movente iniziale di Tito, ma non principale né unico della guerra all’Asse e dei massacri delle foibe».

– di Gianluca De Maio –

(clicca qui per l’intervista integrale)