“I Messerschmitt del comandante Drago”. Memorie di Carlo Cavagliano, pilota della RSI

di Carlo Cavagliano, a cura di Marco Petrelli

[articolo originariamente pubblicato su Barbadillo.it, al seguente link.]

Per almeno due decenni “chicca” per tecnici e studiosi di Storia dell’aviazione, il diario del sottufficiale pilota Carlo Cavagliano da Vignale (NO) è oggi pubblicato, integralmente, da Eclettica Edizioni-CicloStile, per la nuova collana Aerovie, dedicata al mondo del cielo.

“Raccontando le vicende dei piloti dell’Aeronautica Nazionale Repubblicana – spiega l’Autore di ‘A difendere i cieli d’Italia‘ e direttore della collana, Marco Petrelli – “mi sono imbattuto nel diario del maresciallo Cavagliano, documento gelosamente custodito dal figlio Gianluca insieme al Libro nero, quest’ultimo taccuino redatto a mano, indicante le operazioni del 2° Gruppo Caccia Terrestre Gigi Tre Osei dell’ANR fra il 1944 e il 1945 e della sua Squadriglia, comandata dalla leggenda dell’aviazione Ugo Drago. Con l’Editore Alessandro Amorese ci siamo domandati: ‘perché non condividere questa bella e preziosa risorsa storica?’ E così è stato.”.

Con I Messerschmitt del comandante Drago, la casa editrice toscana torna, dunque, a raccontare gli aviatori della RSI, proponendo un testo inedito al grande pubblico, che rivede la luce così come fu realizzato: nulla è stato modificato, nemmeno corretti eventuali errori ortografici proprio per rispettare l’autenticità di qualcosa che oltre alla Storia, racconta anche emozioni e sensazioni di un aviatore che continuò a volare, ininterrottamente, fino al 24 aprile 1945.